Abbiamo a cuore un obiettivo: l'efficacia delle cure e la dignità della persona
Via Claudio Monteverdi 2
36100 Vicenza

0444-02 39 24
rindola@centrorindola.it

Lun - Ven 8.30-12.30 13.00-18.00
Sabato - Domenica CHIUSO

Dallo Studio di Psicoterapia: oggi parliamo di genitorialità

19 Settembre 2017

Entra con gli occhi sbarrati…

M : “dottoressa non so più cosa fare con lui, dovrebbe imparare a difendersi, e invece anche questa volta ha subito, vedo che poi ci sta male… e io come mamma soffro, soffro tanto… come posso fare per evitare che soffra?”

T… “lei ha paura della sofferenza?”

M “…beh….io ho sofferto, tanto, e non  voglio che lui provi lo stesso”

T “…questo è normale, ma cosa c’è di spaventoso nel soffrire”

M “…quando sei sola e non c’è nessuno a difenderti, allora la sofferenza ti attanaglia…” PIANGE

 

Il nostro “paziente” è il figlio di 10 anni con sindrome ansioso-depressiva, la mamma lo è diventata dopo questo incontro, su sua richiesta, perché aiutando se stessa aiuterà il suo bambino.

Presso il nostro Centro applichiamo la

PSICOTERAPIA CENTRATA SULLA GENITORIALITA’

(PCP Psychoterapie Centreè sur la Parentalitè) della Scuola di Ginevra.

I disturbi emotivi che sempre più spesso incontriamo nei bambini sono il riflesso di una società che attribuisce una crescente importanza alla riuscita sociale, personale e personalizzata; il riflesso di una conseguente genitorialità a cui viene richiesto di sviluppare nel proprio figlio competenze sociali e comunicative, adattabilità e flessibilità. I compiti genitoriali di oggi richiedono quindi una maggiore presenza affettiva in grado di generare un attaccamento sicuro, contenitivo, prevedibile e riflessivo, in un rapporto di affidamento al mondo e agli adulti di riferimento. Talvolta accadimenti traumatici reali (lutti, aborti, abbandoni, separazioni….) o eventi psichici traumatizzanti (conflitti irrisolti con i propri genitori, conflittualità di coppia, sentimenti ambivalenti nei confronti del proprio figlio,…) contrastano la disponibilità psichica dei genitori collocandoli al di fuori del campo di incontro con il bambino.

La sofferenza psichica dei bambini si caratterizza spesso per i vissuti di impotenza e insufficienza, timori di non essere all’altezza, bassa autostima, sofferenze che possono manifestarsi in vari sintomi: insonnia, balbuzie, aggressività, enuresi, autolesionismo, mutismo selettivo…

Basandosi sulle più accreditate teorie della pedopsichiatria e riassunte nel modello operativo PCP (Psicoterapia centrata sulla genitorialità) dalla Scuola di Ginevra, il nostro Team aiuta i genitori a comprendere i meccanismi psichici e relazionali, reali o fantasmatici, che generano e mantengono in vita i sintomi del proprio figlio.

Questo lavoro integra lo spazio personale che viene sempre dedicato al bambino in cui egli può sperimentare competenze emotive attraverso l’aiuto della psicologa infantile.

 

Dott.ssa Federica Cozzi

Dott.ssa Elena Cazzari