Abbiamo a cuore un obiettivo: l'efficacia delle cure e la dignità della persona
Via Claudio Monteverdi 2
36100 Vicenza

0444-02 39 24
rindola@centrorindola.it

Lun - Ven 8.30-12.30 13.00-18.00
Sabato - Domenica CHIUSO

storia Rindola

2006 –> Nasce “Rindola” da un’idea di Arianna Ferrari, che voleva dare una risposta al bisogno di accompagnamento alle persone affette da demenza e ai loro familiari.

Contribuiamo al manuale “Stare vicino a un malato di Alzheimer: dubbi, domande, possibili risposte.” a cura di Carlo Gabelli, Donata Gollin e dell’équipe del C.R.I.C.( Il Poligrafo, Padova) con un capitolo dedicato alla rete assistenziale e agli aspetti etici e legali. .

Pubblichiamo il  manuale “Il ruolo dell’educatore nella riabilitazione del paziente affetto da demenza”, in “Disabili e abili” Manuale per educatori professionali a dottato dalla Falcontà di Scienze dell’Educazione a cura di P.Tessari, ed edito da Cleup,.

Arianna contribuisce a “Alzheimer film – Per una vita Migliore. Strumento per la formazione” Con il contributo Regione Veneto, Alzheimer Italia, sede di Verona, CSV di Verona.

2007 –> Viene pubblicato il manuale “Una palestra per la mente” stimolazione cognitiva per l’invecchiamento cerebrale, (D.Gollin, A.Ferrari, A.Peruzzi) con la casa editrice Erickson.

2008 –> 4 aprile – A.Ferrari organizza il primo convegno di presentazione del Centro Rindola: Una palestra per la mente: l’importanza di mantenersi attivi nella terza età;

Presentazione del Centro per la terza età Rindola. In collaborazione con Confartigianato e con il patrocinio della Regione Veneto e del Comune di Vicenza.

Viene pubblicato il software “Una palestra per la mente” stimolazione cognitiva per l’invecchiamento cerebrale, (A.Ferrari, D.Gollin, A.Peruzzi) con la casa editrice Erickson.

Ferrari Arianna contribuisce a “Corso per badanti in dvd – Video corso”-De Agostini, Alzheimer Italia Verona.

2010 –> A.Ferrari e F.Cozzi pubblicano e presentano il poster “La palestra cognitiva: l’esperienza di due anni presso il centro Rindola di Vicenza al convegno nazionale della Società Italiana di Geriatria e Gerontologia (Abstract pubblicato su: Giornale di Gerontologia, dicembre 2010).

A.Ferrari contribuisce alla pubblicazione “ Efficacia dell’intervento di attivazione cognitiva sulle abilità della vita quotidiana” (. Gollin, A. Ferrari, E. Talassi )Giornale Psicogeriatria, Aprile 2010

2011 –> Viene pubblicato il manuale “Una palestra per la mente 2 ” (D.Gollin, A.Ferrari, A.Peruzzi) con la casa editrice Erickson. Inoltre viene pubblicato il software “Una palestra per la mente2 ” stimolazione cognitiva per l’invecchiamento cerebrale, (A.Ferrari, D.Gollin, A.Peruzzi) con la casa editrice Erickson.

Il Centro Rindola è fautore del primo percorso museale per persone affetta da Demenza di Alzheimer in collaborazione con il Circuito Museale di Vicenza.

2012 –> L’equipe del Rindola pubblica “La palestra per la mente: studio prospettico non farmacologico su pazienti affetti da demenza” AIP Gardone 2012; pubblicato su Psicogerontologia.

2013 –> 15 marzo: Il Centro Medico Rindola Organizza il SIMPOSIO “L’ALZHEIMER INCONTRA L’ARTE” in collaborazione con Assessorato alla famiglia, Assessorato alla Cultura.

2014 –> Il Centro Rindola diventa Centro Medico Polispecialistico di Neurologia e Psicologia, dotandosi di un’equipe multidisciplinare composta da neurologo, due neuropsicologhe, uno psicoterapeuta e un educatore. Sempre nello stesso anno il Centro riceve l’incarico dall’ULSS 3 Serenissima (ex ULSS 13) per la gestione dei Centri Sollievo. Nel dicembre 2014 il Centro vince il bando Unicredit Foundation e fonda una nuova sede a San Vito di Leguzzano: Alzheimer Caffè Alto Vicentino.

2015 –> nasce un nuovo servizio: il Centro Rindola Junior specialistico per l’età evolutiva. L’equipe si arricchisce ancora di nuove figure specifiche per il trattamento delle difficoltà dei bambini: neuropsichiatra infantile, logopedisti, psicologi dello sviluppo e dell’apprendimento, pedagogisti.

2016 –> L’Alzheimer Caffè Alto Vicentino viene segnalato come esempio virtuoso e porta la sua esperienza nell’ambito del Secondo corso  di formazione teorico-pratica per sviluppare competenze tecnico-gestionali organizzato dal Grg, Gruppo di Ricerca Geriatrica, in collaborazione con UniCredit Foundation.

Il Centro medico Rindola Vince il bando dell’Ulss13 “Avviso esplorativo finalizzato ad individuare migliore offerente per la realizzazione del Progetto sollievo: integrazione territoriale dei servizi socio-sanitari ed educativi – progetto “in.te.s.e.” nel periodo dicembre 2016 – novembre 2017”.

Collabora nella cogestione di 4 Centri Sollievo ubicati presso i Comuni di Mira, Mirano, Spinea e Vigonovo.