Afasia

L’afasia è un’alterazione del linguaggio che può interessare molti aspetti della comunicazione tra cui l’eloquio, la scrittura, la lettura, la mimica e la comprensione delle parole.
L’afasia si manifesta in seguito ad una lesione cerebrale, solitamente nell’emisfero sinistro del cervello.

La lesione può essere dovuta a:

La persona afasica presenta difficoltà che le impediscono di capire il linguaggio e di farsi capire dagli altri pur non avendo deficit intellettivi. Il linguaggio può apparire senza senso (insalata di parole) oppure fortemente impoverito a causa delle anomie o delle difficoltà articolatorie.

afasia e logopediaL’alterazione del linguaggio rappresenta solitamente uno dei primissimi sintomi di ictus/emorragia, e, in base alla gravità del danno cerebrale e alla sede di localizzazione il soggetto può avere difficoltà a pianificare il linguaggio e/o ad articolarlo correttamente. Quando l’evento si verifica nelle aree cerebrali deputate alla pianificazione del linguaggio, solitamente situate a sinistra, si parla di afasia, se invece l’evento si verifica in altra sede può coinvolgere l’aspetto motorio-articolatorio, e in questo caso si parla di disartria.

Entrambe queste condizioni sono accumunate da una difficoltà del soggetto di esprimersi adeguatamente e in modo funzionale alle esigenze personali. Sono condizioni clinicamente molto diverse: in un quadro afasico spesso la persona può non trovare le parole, formulare parole che non esistono, scambiare le parole che vorrebbe dire, può avere difficoltò a comprendere i discorsi altrui e può presentare in concomitanza difficoltà nella lettura e scrittura. Nella disartria invece, la persona non ha problemi di comprensione, e presenta disturbi del linguaggio a causa di una difficoltà di controllo neuromuscolare dell’apparato pneumo-fono-articolatorio.

La terapia logopedica consentirà il recupero parziale o completo delle capacità comunicative della persona, affinché possa riprendere un ruolo attivo e partecipativo nella vita quotidiana.

In che cosa consiste la terapia logopedica per la persona afasica?

Il logopedista è il professionista sanitario specializzato nella valutazione e trattamento dei disturbi della comunicazione e del linguaggio in tutte le fasce d’età, che, in presenza delle problematiche sopracitate valuta le abilità di linguaggio della persona e imposta un programma di intervento finalizzato al miglioramento del deficit comunicativo-linguistico.

In particolare, il trattamento dell’afasia si realizza in sedute riabilitative, guidate dal logopedista, che attraverso la lettura, la scrittura, esercizi attivi verbali, training specifici oppure utilizzando metodi compensativi, mira al superamento e/o al miglioramento delle problematiche comunicativo-linguistiche insorte dopo l’evento vascolare, avendo sempre a cuore il benessere psico-fisico della persona.

 La terapia logopedica dell’afasia consiste in un programma riabilitativo realizzato in sedute mono o bisettimanali tarato sulla singola persona, che va a stimolare in modo mirato le abilità residue e i circuiti neuronali giusti per favorire il recupero delle funzioni linguistiche che sembrano essere state perdute. Vista la specificità e singolarità del trattamento per ogni singolo caso, non esiste una vera e propria “ricetta” standard, bensì il programma viene calibrato in base alla valutazione, ai continui progressi della persona e agli eventuali miglioramenti spontanei in corso di terapia. Il logopedista si serve di approcci diversi, utilizzati anche insieme nella stessa seduta di trattamento, in base alle esigenze: può proporre esercizi linguistici specifici, training conversazionali, attività di lettura e scrittura, e molto altro, il tutto in base al momento clinico e terapeutico in cui si colloca la persona, ovvero, in base a ciò di cui la persona ha bisogno.

L’approccio che in molti casi risulta più efficacie per la riabilitazione del linguaggio si basa per lo più su attività conversazionali, che utilizzano cioè la sola conversazione a scopo terapeutico, e il cui obiettivo è accompagnare la persona afasica al reinserimento in una condizione di vita accettabile, favorendo il miglioramento dei deficit linguistici in un contesto interattivo. Questo approccio permette alla persona di inserirsi fin da subito in un contesto comunicativo-linguistico, seppur ideale e guidato, che le garantisce di sperimentare già una comunicazione a due, imparare strategie efficaci che potrà mettere in atto nella vita quotidiana ed eliminare i compensi non funzionali. Questo tipo di attività solitamente motiva molto la persona e le permette di esprimere le proprie risorse residue e potenzialità.

Nel caso in cui si presenti la necessità, il logopedista si serve di metodi compensativi, che permettano al soggetto di colmare il divario comunicativo nelle diverse situazioni quotidiane. Nel contempo, mantiene un legame con il famigliare di riferimento, si impegna a riservargli uno spazio in cui poterlo ascoltare e consigliare circa gli aspetti di propria competenza e lo supporta durante il percorso di cura del famigliare.

È molto importante iniziare precocemente la terapia logopedica per l’afasia, appena la persona ne ha la possibilità. Questo garantisce migliori risultati del trattamento proprio perché così non viene permessa l’instaurazione di compensi inefficaci e che anzi a lungo andare possono non permettere al linguaggio di emergere nel modo giusto.



Contattaci

oppure se vuoi maggiori informazioni TELEFONA allo 0444-023924

Professionisti


Dott.ssa Alya Lovato

Laureata in Logopedia presso l’Università degli studi di Padova.  Nel corso dei tirocini...


Dott. Giovanni D'Andrea

 Medico Chirurgo Specialista in Neurologia e Neuropsichiatria infantile.  Direttore...


Dott.ssa Francesca Brea

Psicologa esperta in Neuropsicologia. Laureata in Psicologia Sperimentale e Neuroscienze...


Dott.ssa Valentina Soffia

Laureata in Neuroscienze e Riabilitazione Neuropsicologica a pieni voti presso l’Università di...


Dott.ssa Chiara Cosmo

Laureata in Psicologia presso l’Università di Padova, iscritta all’Ordine degli Psicologi...


Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×