Disistima ed autoefficacia

Ogni persona ha bisogno di sentirsi una persona di valore. Dalla propria autovalutazione dipende la qualità del proprio impegno nella realizzazione di sé e delle proprie relazioni affettive. Talvolta le nostre autoanalisi sono disturbate da pensieri che inficiano la considerazione di sé come le astrazioni selettive per cui un piccolo particolare negativo viene vissuto come rappresentativo del proprio essere, o il pensiero dicotomico per cui non esistono le sfumature e la contestualizzazione del proprio agire, bensì una valutazione del tipo bianco o nero, buono o cattivo.

Presso il nostro servizio di Psicologia clinica ti aiuteremo ad incrementare la tua autostima

Agendo su:

  • incremento delle capacità di problem solving;
  • implementazione del dialogo interno (self – talk);
  • ristrutturazione dello stile attribuzionale;
  • potenziamento delle abilità comunicative;
  • incremento della resilienza e dell’autoefficacia.

Sappiamo anche che la valutazione del proprio valore dipende moltissimo dalle prime relazioni di attaccamento, ovvero da quanto le nostre figure di riferimento nei primi anni di vita hanno saputo assegnarci un valore indipendentemente dalle nostre performance. Genitori incuranti o vissuti traumatici nell’infanzia minacciano notevolmente la possibilità di costruire una personalità equilibrata e con un buon livello di autostima. Sulla base di tali premesse e in presenza di eventi riferiti come traumatici potrà essere applicato il protocollo EMDR per la ridefinizione delle attribuzioni negative al proprio sé correlate alle esperienze riportate.

Professionisti


Dott.ssa Federica Cozzi

Psicologa Psicoterapeuta e Mediatrice Familiare. Laureata in Psicologia a pieni voti presso...


Dott. Matteo Feriotti

Laureato in Psicologia nel 2003 presso l’Università di Padova con una tesi sul rapporto...

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×